LE DIMENSIONI DEL PENSIERO

Sono rannicchiato nel letto,

chiudo gli occhi del corpo,

lentamente m’abbandono all’immaginario.

Apro gli occhi della mente.

 

Sono in un territorio immenso

senza fisici confini.

Calpesto l’erba dei sentimenti e delle emozioni.

 

Sono carezzato dal vento delle immagini

che in rapida successione mi soffia

scenari di grande appagamento.

 

Sopra di me scorrono nuvole

gremite di ricordi tristi e lieti.

 

Il mio animo è perfuso

da un senso di assoluta beatitudine.

 

Procedo in questo territorio dell’anima

In estatica contemplazione.

 

Mi siedo sotto il grande albero

delle parole mai dette

che tutte ascolto e ripeto.

 

Attraverso il prato delle gocce di lacrime che ho versato.

Raggiungo il monte dei pensieri profondi,

scruto l’orizzonte del mio spirito.

 

Apro lentamente gli occhi del corpo

e più sereno, riprendo il mio terrestre cammino.

 

Questa voce è stata pubblicata in Poesia. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.